GRANDISSIMA ESPERIENZA NEL CAMPO DELLA

Lappatura

Cos'è la lappatura?


Per lappatura (o lapidellatura) s’intende un'operazione che viene eseguita sulla superficie di un pezzo metallico per renderla il più liscia possibile, riducendone quindi al massimo la rugosità al decimo di millimetro.

Viene effettuata in seguito ad una rettifica con tolleranze molto ristrette e comporta una finitura di precisione realizzabile grazie a delle macchine, dette lappatrici, che sfruttano l’azione di una polvere abrasiva. Durante la lavorazione quest’ultima può essere:

  • cosparsa sul supporto in rame, ghisa od ottone, simile all’oggetto da lavorare
  • oppure portata in sospensione da un liquido come acqua, olio o petrolio che agisce da refrigerante.

Tipi di lapidellatrici


Le lappatrici in particolare possono avere forme diverse in base alla superficie da lappare. Sono costituite da un albero, a supporto delle spazzole abrasive che compiono principalmente due movimenti: rotatorio attorno al proprio asse, rettilineo lungo lo stesso asse.

Caratteristica fondamentale rimane però l’utilizzo degli abrasivi in un mezzo chimico per ottenere:

  • una rugosità costante e precisa della superficie
  • una planarità estrema, poiché la geometria del pezzo viene condizionata tantissimo dalla geometria del piatto di lappatura usato.

Rimane quindi importante scegliere il giusto tipo di abrasivo, il piatto e il legante in base al pezzo da lavorare non esponendolo mai a tensioni termiche o meccaniche. Fra gli abrasivi utilizzati troviamo:
il diamante, l’ossido di alluminio, l’ossido di cerio, il carburo di silicio, il carburo di boro e molti altri materiali.

Consulenza

Siamo in grado di fornirvi, con l'esperienza maturata in cinquant'anni di lavoro nel settore e avvalendoci della collaborazione di aziende di comprovata serietà e fiducia, la migliore consulenza per supportarvi nella realizzazione dei vostri progetti e fornirVi se richiesto un prodotto finito a disegno anche partendo dall'acquisto del materiale.

Lappatrici per superfinitura

I nostri macchinari

N. 2 HAHN-KOLB ø 145

Esempi di lavorazione